Elettrocardiogramma ECG

ECG a 22 derivazioni refertato da Medico Cardiologo.

  • 15 minuti
  • 25 euro
  • Farmacia Fanara Castellammare del Golfo

Descrizione del servizio

ECG referto medico cardiologico vali do sia per controllo sulla funzionalità cardiaca in genere che per certificati di varia natura, esempio quello di attività sportiva. L’elettrocardiogramma (ECG) è la registrazione grafica dell’attività elettrica del cuore durante il suo funzionamento, raccolta per mezzo di elettrodi. È un esame non invasivo che si fa in pochi minuti. Cosa registra l’ECG? Le variazioni che si verificano durante la contrazione cardiaca (sistole) e di rilasciamento (diastole) degli atri e dei ventricoli durante il suo funzionamento. Tale registrazione avviene per mezzo degli elettrodi che vengono posizionati sopra la superficie del corpo. Introdotto nel 1903 da Willem Einthoven, fisiologo olandese che per questa sua invenzione si meritò il Premio Nobel, l’ECG costituisce ancora oggi il metodo diagnostico per eccellenza di tutte le aritmie. Grazie alle informazioni che si hanno con l’elettrocardiogramma, è possibile rilevare la presenza di disturbi del ritmo cardiaco o della propagazione dell’impulso elettrico, che provoca la depolarizzazione delle fibre muscolari (alterazioni della conduzione) e di alterazioni miocardiche conseguenti a sofferenza ischemica (coronaropatie). È importantissimo monitorare l’attività elettrica della “pompa” del nostro organismo, un muscolo vitale che può “perdere” colpi con l’età o a causa di fattori eterogenei quali infezioni, familiarità, stress eccessivo, obesità, ipercolesterolemia, malattie croniche di tipo infiammatorio e autoimmune (come artrite o lupus), per fumo o alcol, diabete, ecc. Quando l’ECG è fondamentale per rilevare anomalie? L’elettrocardiogramma è un esame semplice ma fondamentale per rilevare la presenza di anomalie, e la novità è che ora lo puoi fare anche in farmacia, su prenotazione. Con l’ECG si possono riconoscere una serie di anomalie cardiache, quali: – angina pectoris; – aritmie; – cardiopatia ischemica nelle sue varie forme cliniche; – disturbi di conduzione; – infarto miocardico; – malattie delle valvole cardiache; – scompenso cardiaco. Inoltre, l’elettrocardiogramma può essere utilizzato per valutare lo stato del muscolo cardiaco, in caso, per esempio, di malattia arteriosclerotica o nell’ipertensione arteriosa o per mettere in luce piccoli disturbi metabolici come squilibri elettrolitici.


Dettagli di contatto

3914742467

farmaclinicservizi@gmail.com

Sede legale Castellammare del Golfo, TP, Italia